Ultima modifica: 31 ottobre 2016

Premi ricevuti

[su_spoiler title=”CONCORSO CROWDDREAMING I GIOVANI CO-CREANO CULTURA DIGITALE” class=”my-custom-spoiler”]

Concorso Crowddreaming – I giovani co-creano cultura digitale
Nel mese di Marzo il nostro Liceo ha partecipato, con un gruppo di studenti delle classi prime, al concorso intitolato “Crowddreaming – I giovani co-creano cultura digitale” promosso dalla rete “Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities School”, che ha riunito oltre 50 soggetti tra università, enti di ricerca nazionali, istituti di cultura, associazioni e altre organizzazioni.
Il concorso, indetto nell’ambito delle iniziative per la 1st Italian Week for Digital Cultural Heritage, Arts & Humanities – Settimana delle Culture Digitali, ha coinvolto i giovani delle scuole elementari, medie e medie superiori italiane ed estere, che presentino le loro opere in lingua italiana.
Ad ogni scuola si richiedeva di creare una storia in un qualsiasi formato (video, audio, testo, fumetto…) purché digitale che esprimesse la risposta dei ragazzi alla seguente domanda: “Perché è ancora rilevante essere Italiani nella incombente società globale?”.
Il nostro elaborato è stato selezionato per concorrere alla costruzione del primo monumento digitale che verrà inaugurato il prossimo Ottobre.

Se non ci fosse

 

Diario di bordo

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”26^ CONCORSO SCOLASTICO EUROPEO ‘UNO DI NOI’  Un amore da millemila” class=”my-custom-spoiler”]

Primo premio: viaggio al Parlamento Europeo di Strasburgo
dal 19 al 23 novembre 2013

“Un amore da millemila” – Visualizza il documento in formato elettronico

Alunna: Primiterra Gloria – classe IV D

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Campionato Italiano di cultura generale – Chianciano 2/3 maggio 2013″ class=”my-custom-spoiler”]

L’alunno Matteo Sigismondi della classe 2N, è stato selezionato per la fase finale del Campionato nazionale di cultura generale e, tra 1400 alunni di tutte le scuole italiane partecipanti si è aggiudicato, in classifica, la posizione n. 80.
Complimenti Matteo!

Matteo Sigismondi Gruppo finalisti

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Concorso Nazionale Capaci vent’anni dopo. Etica, ruolo e valore della memoria” class=”my-custom-spoiler”]

Nell’ anno scolastico 2011/12 gli studenti della classe IID dell’Istituto Magistrale “I. Gonzaga” hanno partecipato con il video Il futuro non è sopravvivere al Concorso Nazionale “Capaci vent’anni dopo. Etica, ruolo e valore della memoria”, bandito dalla Fondazione Giovanni e Francesca Falcone e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado di tutto il territorio nazionale.

La classe è risultata vincitrice regionale del concorso e ha così preso parte al viaggio su una delle due Navi della Legalità, salpate dai porti di Napoli e Civitavecchia e dirette a Palermo, dove insieme ai ragazzi di tutta Italia hanno commemorato le figure dei due magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

 Concorso Capaci vent’anni dopo

 

Lettera di ringraziamento di Maria Falcone ai docenti

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Concorso Obiettivo Alluminio 2012” class=”my-custom-spoiler”]

Nell’anno scolastico 2011-2012 l’alunna Roberta Palmieri della classe 4C, su consiglio della professoressa Sandra Carducci, ha partecipato al Concorso Obiettivo Alluminio, che promuove il riciclo dell’alluminio.
Il concorso ha coinvolto 5 regioni, tra cui l’Abruzzo, e prevedeva la produzione di un filmato originale che avesse come tema centrale l’importanza del riciclo dell’alluminio. Il premio finale era la partecipazione come giurati all’edizione 2012 del Giffoni Film Festival.

L’emozione di Roberta: “Per la seconda volta ho avuto l’onore di vincere questo concorso e ho vissuto un’esperienza straordinaria che mi ha permesso di crescere e di aprire la mia mente a nuove prospettive, sia a livello culturale che personale “.

 

Il video vincitore del Concorso: Il primo appuntamento di Roberta Palmieri

Vincitore Abruzzo 2012: Il primo appuntamento

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Concorso Libera 2010/11: Libera il cambiamento” class=”my-custom-spoiler”]

Con il video intitolato “Libera il cambiamento”, L’Istituto Magistrale Isabella Gonzaga si è classificato al primo posto per la sezione Raccontiamo il bene nell’ambito del V concorso nazionale Regoliamoci indetto dall’Associazione Libera per l’anno scolastico 2010/2011.
Il tema del concorso era l’ideazione di  una campagna di comunicazione con cui far conoscere il lavoro di riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Lo spot girato dai ragazzi partecipanti al laboratorio Regoliamoci, grazie alla fattiva collaborazione del dott. Luca D’ortenzio, ha costituto il punto di arrivo di un percorso di conoscenza e di formazione sui contenuti , gli obiettivi e gli esiti della Legge 109/96 che, proprio per merito di Libera, è oggi legge dello Stato.
Gli studenti hanno ideato una campagna di comunicazione generica tutta incentrata sul linguaggio dei simboli, la quale è scaturita da una attività di brainstorming con la guida del docente referente prof.ssa Pescara.

Protagonista dello spot è una bambina che rappresenta l’innocenza e la trasparenza. Ad ella si contrappongono la scaltrezza e la brutalità delle forme di criminalità organizzata, raffigurate nel video da una mano adulta che, appunto con gesto violento, scaraventa le casette giocattolo, ovvero i beni della collettività. La reazione della bambina, dapprima di paura, poi di sgomento, esprime, nell’intenzione dei ragazzi, la sensazione di disorientamento della società di fronte all’incapacità del sistema di fronteggiare efficacemente questi abusi. La bimba cerca punti di riferimento e li trova negli affetti più cari. Ritroverà il sorriso nel momento in cui la legge ( rappresentata nel video dalla mano adulta che le restituisce le casette), le darà l’opportunità di riavere quel che le è stato ingiustamente sottratto.
Lo spot si conclude con lo slogan ” Libera il cambiamento…la legalità è un valore”, che esprime  in sintesi il messaggio del video e un chiaro e inequivocabile auspicio per il futuro dei giovani. 

In occasione della premiazione avvenuta a Roma il giorno 7 giugno 2011, i ragazzi del laboratorio Regoliamoci hanno più chiaramente esplicitato l’obiettivo perseguito con il loro elaborato: solo accompagnando la “forza” della legge con la libera scelta per la legalità potremo trasformare il male in bene diventando protagonisti di un autentico cambiamento.
Bravi ragazzi!

 

Con il progetto denominato La città della musica,  l’Istituto Gonzaga si è classificato tra le 15 scuole finaliste del concorso Regoliamoci promosso da Libera Associazione, con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca.

Più di 500 elaborati approntati da scuole di tutta Italia hanno partecipato al concorso rivolto agli studenti delle scuole primarie e agli alunni delle secondarie di primo e di secondo grado, proponendo un percorso sul tema “Beni confiscati alle mafie e territorio: il sogno si fa segno“.
La classe V C del Liceo Pedagogico, coordinata dalla referente per la legalità dell’Istituto, prof.ssa Gilda Pescara, ha elaborato un progetto di ridestinazione di due immobili situati nel territorio di Scurcola Marsicana, che furono confiscati a Enrico Nicoletti, cassiere della banda della Magliana.  
I ragazzi li hanno trasformati in una struttura che nei loro sogni ospita una piccola città della musica, un luogo da essi concepito non solo come un’opportunità culturale, ma anche di incontro tra giovani, di occupazione e di valorizzazione del territorio.
L’elaborato è stato presentato sotto forma di articolo di giornale con tante immagini che rappresentano gli spazi interni ed esterni della Città della Musica. 
Il 3 agosto 2011 il comune di Scurcola Marsicana ha ricevuto l’Istituto nell’ambito delle iniziative per la legalità organizzate dall’assessore ai servizi sociali dott.ssa Elettra Di Cristofano. Dopa aver visitato gli immobili confiscati, la delegazione  del nostro Istituto è stata ricevuta nella sala consiliare del comune per presentare dinanzi al Sindaco e ai numerosi ospiti presenti il contenuto e gli obiettivi del progetto.
Il progetto: La voce del Gonzaga

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”Festival Cortometraggio 2010: Mrs Brown” class=”my-custom-spoiler”]

Nell’anno scolastico 2010/11, la classe 3L si classifica seconda al Festival Internazionale del CortometraggioPer un pugno di corti”, dopo aver partecipato al progetto Cinelab, realizzando il corto Mrs Brown.

Seguono alcuni commenti delle alunne:
– E’ stato straordinario-
– E’ stato molto difficile interpretare le parti perchè il video era basato sull’improvvisazione-
– Le attrici sono state molto coraggiose poichè non potevamo conoscere le reazioni delle persone!-
– Non ci aspettavamo un risultato così brillante, per noi è stata una soddisfazione-
– Questo progetto ci ha fatto sentire molto più unite come gruppo classe

[/su_spoiler]

[su_spoiler title=”34°Concorso Scolastico Europeo: Genitori e figli:la staffetta della storia” class=”my-custom-spoiler”]

Da dieci anni ormai gli alunni dell’Istituto partecipano con successo al Concorso scolastico europeo, promosso a livello nazionale dal Movimento per la vita e dal Forum delle Associazioni Familiari. Il vincitore del I premio, scelto tra coloro che hanno prodotto un elaborato scritto, grafico o multimediale sui temi proposti anno per anno, riguardanti la difesa dei diritti umani, partecipa insieme ad altri 25.000 giovani di tutte le regioni d’Italia, al viaggio presso il Parlamento europeo di Strasburgo, cuore pulsante dell’Europa unitaria, dove assiste ad una seduta degli europarlamentari, e vive un’esperienza umana e formativa unica.
Nell’anno scolastico 2010/11 si è classificata al primo posto l’alunna Marino Monica, della classe 4D, con l’elaborato dal titolo “Genitori e figli: la staffetta della storia” di cui proponiamo il testo in calce.

Altre tre alunne si sono classificate al secondo posto, ed hanno partecipato gratuitamente ad una giornata del “Festival delle giovani idee- Diregiovani Direfuturo” presso il Palazzo dei Congressi di Roma Eur, manifestazione premiata con la medaglia del Presidente della Repubblica.

Visualizza / Scarica il documento

[/su_spoiler]